LA DAMA BIANCA E LA RIBELLIONE DELLE SINAPSI


Molti, molti anni fa la dama bianca era la compagna di Fausto Coppi, ciclista di tutto rispetto che per questa bella fanciulla, al secolo Giulia Occhini, non aveva esitato a separarsi dalla moglie, sacrificando la reputazione e ravvivando i pomeriggi di chiacchiere dell’italietta democristiana e supercattolica. Ma la Occhini non era solo bella, era anche coraggiosa: anche lei non ha esitato, a soli ventisei anni, ad abbandonare marito e figli per amore, scandalizzando ancor di più l’opinione pubblica, in quanto donna adultera in un momento storico in cui non esisteva il divorzio ma il delitto d’onore e l’adulterio era considerato reato penale.
Ecco, alla luce di quanto sopra mi disturba un tantino apprendere che la dama bianca dell’italietta renziana e supercattolica di oggi si chiama Federica Gagliardi, è una raccomandata di Berlusconi ed è stata beccata con “soli” 24 chili di cocaina.
Voglio dire, prima associavo all’appellativo “dama bianca” baci rubati ma sempre alla luce del sole, corse ciclistiche al tempo in cui il doping non si conosceva neppure, film in bianco e nero con totò, peppone, don camillo, vacanze romane e commedia all’italiana.
Adesso le mie povere sinapsi sono spinte all’immediata associazione tra “dama bianca” e labbra e poppe siliconate, tossici di lusso, raccomandazioni e aerei di stato presi per hobby. Già che ci sono, mi arriva pure un’immagine lampo col marito della Mussolini intercettato mentre cerca una giovane mignotta.
A chi devo chiedere i danni morali e materiali?

2 thoughts on “LA DAMA BIANCA E LA RIBELLIONE DELLE SINAPSI

  1. Personalmente ho una visione un po’ meno romantica della Occhini: un po’ donna innamorata, un po’ arrivista desiderosa di “appendere il cappello” in casa di uno degli italiani più ricchi e famosi del tempo. Ma questo non pregiudica la sacrosanta bontà del vostro post: nella definizione stessa di “dama bianca” (che fa pensare anche al pezzo degli scacchi) c’è un romanticismo, una vena di poesia, che davvero poco ha a che fare con la Gagliardi, il suo silicone e il suo ormai celebre bagaglio. Bravi!

  2. Hola Gianluca!Onestamente ignoro le ragioni che hanno spinto la nostra a scegliere Coppi. Amore, arrivismo, chissà. Ho idea che la verità sia sepolta insieme a lei, da un bel pezzo. Tuttavia credo sia oggettivo il suo andare controcorrente, la sua capacità di sfidare l’opinione comune, pubblica e non. Ha agito con coraggio, in ogni caso. Soprattutto, alla luce del sole. La dama bianca di oggi, al contrario, ha agito nell’ombra. Il suo arrivismo per me ha un altro sapore. Detto ciò, ti ringrazio un sacco per aver apprezzato il post, da te fa ancora più piacere. Un abbraccio, complimenti per i tuoi scritti sempre acuti e profondi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...