MOMENTI SOSPESI

Ogni tanto, da lontano arriva come un sussurro. E’ una voce, un’eco di impazienza che mi spinge a fare, fare, agire oggi prima che sia tardi. In quei momenti il silenzio diventa un rumore assordante, insopportabile. E’ questo il caso. Fuori un nuvolone denso minaccia pioggia, ma non piove.
Dentro, mille promesse di progetti futuri si fanno strada sgomitando, ma nulla accade.

Ogni tanto, in momenti come questi, come questo, il silenzio cerco di farmelo amico. Semplicemente, ascolto quello che ha da dirmi. Lo so che tante cose non mi piaceranno. So anche che molte cose da fare, per il momento, è meglio lasciarle sospese. La mia anima vede oltre e sa che ora non è tempo.

Meglio restare fermi sapendo il perché, piuttosto che muoversi a caso come mine vaganti, senza sapere dove andare e come fare. C’è qualcosa di magico e irripetibile nell’attesa, nei momenti sospesi tra l’essere e il nulla.

Image

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...