On the way

E’ da circa 34 anni che percorro questa strada.
Sinceramente non ho ancora capito dove sto andando.
So soltanto che a volte la percorro troppo in fretta e perdo di vista tutte le cose belle che mi circondano. Spesso mi dimentico di avere dei compagni di viaggio eccezionali: una moglie straordinaria, con la quale ho percorso quasi metà di questo cammino; una bimba dolcissima che mi fa riscoprire quanto siano belle le cose semplici; una famiglia straordinaria, che mi ha coccolato fino a farmi sentire un principe senza meritarlo; degli amici, pochi ma preziosi come poche altre cose al mondo.
La mia attenzione invece, ricade su tante cose futili. Che magari mi portano via energie preziose, facendomi perdere come in un labirinto.
Ma purtroppo su questa strada non ci sono cartelli ad indicarmi quali direzioni prendere, quali strade non percorrere, quali soste evitare o quali pericoli mi attendono. E così sbaglio, a volte cado e magari mi faccio pure male. Ma solo così riesco ad imparare…” The most amazing things come from some terrible nights” dicono i Fun in una loro canzone.
Be’… Forse è proprio per questo che la mia strada e’ così meravigliosa…